La città che era

Scarica l'e-book La città che era in formato pdf. L'autore del libro è Tom Piazza. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es La città che era Image
DESCRIZIONE
Fine agosto 2005: la vita di New Orleans e dei suoi abitanti sta per essere squassata dalla furia distruttrice dell'uragano Katrina. Due famiglie, diversissime per estrazione sociale e condizioni economiche cercano di fronteggiare l'imminente disastro. SJ Williams, falegname afroamericano e vedovo, vive e lavora nel quartiere in cui è nato e cresciuto - il Lower Ninth Ward, la baraccopoli, sorta sotto il livello del Mississipi, che sarà completamente devastata dalla furia delle acque. Conduce una vita incerta, dividendosi tra l'assistenza alla sorella mentalmente instabile e la preoccupazione per il figlio che cerca in tutti i modi di togliere dalla strada. Craig Donaldson, bianco, originario del Midwest, è direttore di una riista alternativa di successo; innamorato della città in cui ha scelto di vivere, deve però fare i conti con un matrimonio sull'orlo del fallimento e il malessere della compagna Alice, sempre più insofferente verso una città che ha sempre sentito minacciosa e insicura. La fatidica notte del 29 agosto mentre i malandati argini cittadini cedono rovinosamente, le vite di tutti loro cambieranno per sempre. Dai quartieri di una New Orleans disperata, Tom Piazza conduce il lettore dentro il disastro attraverso la storia di due famiglie e di una intera comunità, e fa toccare dal vivo le contraddizioni di un intero paese.

Gerusalemme in "Enciclopedia dei ragazzi"

La città che era è un libro di Tom Piazza pubblicato da Marco Tropea Editore nella collana I narratori: acquista su IBS a 9.50€!
INFORMAZIONE

AUTORE: Tom Piazza

DATA: 2010

ISBN: 9788855800990

DIMENSIONE: 10,50 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Civita di Bagnoregio: il turismo salverà "la città che ...

Nel medioevo, l'altopiano era tre volte più grande di come è oggi ed era abitato da oltre 3.000 persone, afferma Luca Costantini, geologo locale, ma il fiume che scorre attraverso la valle che circonda Civita ha gradualmente eroso la città dal basso verso l'alto.