Le nuove terre. I viaggi di Egg

Abbiamo conservato per te il libro Le nuove terre. I viaggi di Egg dell'autore none in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web voluntariadobaleares2014.es in qualsiasi formato a te conveniente!

Voluntariadobaleares2014.es Le nuove terre. I viaggi di Egg Image
DESCRIZIONE
Fuggendo da Mortaria, Egg e il suo strano compagno Tic partono per le Nuove Terre. Sono alla ricerca della tribù perduta degli Okalu, che conoscono la chiave della misteriosa mappa del tesoro che Egg non riesce a decifrare. Ma lo spietato Roger Pembroke è sulle sue tracce, e le Nuove Terre sono piene di nuovi nemici contro cui le uniche armi che hanno i nostri eroi sono il cervello, il coraggio... e due dozzine di parolacce nella lingua locale che Tic ha appena memorizzato. Hanno bisogno di aiuto. Ma di chi fidarsi? Kira, la bella profuga Okalu, è loro alleata o loro nemica? E Millicent, la figlia di Pembroke, sta dalla parte di Egg o di suo padre? E poi, perché il famigerato pirata Burn Healy è così gentile con loro? E la domanda più importante di tutte: quale terribile segreto sta per scoprire Egg all'ombra di un antico tempio Okalu? Età di lettura: da 11 anni.

Le nuove terre. I viaggi di Egg - Geoff Rodkey - Libro ...

Fuggendo da Mortaria, Egg e il suo strano compagno Tic partono per le Nuove Terre. Sono alla ricerca della tribù perduta degli Okalu, che conoscono la chiave della misteriosa mappa del tesoro che Egg non riesce a decifrare. Ma lo spietato Roger Pembroke è sulle sue tracce, e le Nuove Terre sono piene di nuovi nemici contro cui le uniche armi che hanno i nostri eroi sono il cervello, il ...
INFORMAZIONE

AUTORE: none

DATA: 2013

ISBN: 9788809785724

DIMENSIONE: 9,60 MB

SCARICARE LEGGI

Amazon.it:Recensioni clienti: Le nuove terre. I viaggi di Egg

Primo viaggio. 1497-1498: Amerigo partecipò al viaggio di esplorazione con Juan de la Cosa.Il probabile comandante di questa spedizione fu Juan Díaz de Solís.; Probabilmente fu il re Ferdinando II d'Aragona a volere questa spedizione, per rendersi conto se la terraferma fosse realmente distante dall'isola di Hispaniola e avere così una visione più ampia e precisa delle nuove terre.