Sicilia d'amore. Liriche in lingua originale di poeti vissuti in Sicilia tra il sec. VI a.C. e il XX d.C.

Scarica l'e-book Sicilia d'amore. Liriche in lingua originale di poeti vissuti in Sicilia tra il sec. VI a.C. e il XX d.C. in formato pdf. L'autore del libro è Concetta Muscato Daidone. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es Sicilia d'amore. Liriche in lingua originale di poeti vissuti in Sicilia tra il sec. VI a.C. e il XX d.C. Image
DESCRIZIONE
In che modo l'amore è stato tradotto in versi nel corso dei secoli, dal mondo greco ad oggi, dal popolo siciliano? Qual è il linguaggio che è stato utilizzato, in quali termini il poeta d'amore ha descritto il suo sentimento? Verso chi lo ha indirizzato? Questi e mille altri interrogativi sono stati alla base di questo studio che si è basato sulla ricerca del maggior numero possibile di poesie d'amore di autori vissuti in Sicilia, in qualunque lingua siano state scritte (in italiano, vernacolo, latino, greco, arabo, ebraico, tedesco, provenzale). Sono stati presi inconsiderazione più di cinquecento autori e più di tremila poesie e sono state raccolte in ventotto volumi. Per quest'Antologia sono stati scelti gli scrittori più significativi e i versi delle loro liriche più particolari cercando, in questa selezione, di superare qualunque interesse municipale e fazioso e tentando di non trascurare nessuna delle presenze più significative che negli anni hanno contribuito alla crescita della cultura siciliana.

PDF Salone Della Cultura - Alai

La storia di Palermo fenicia inizia tra il VII e il VI secolo a.C.. Precedentemente l'area era stata un centro commerciale e logistico per la Sicilia nord-occidentale. Acquisita una certa importanza grazie alla sua posizione ma soprattutto ai due fiumi (il Kemonia e il Papireto).
INFORMAZIONE

AUTORE: Concetta Muscato Daidone

DATA: 2020

ISBN: 9788897721352

DIMENSIONE: 8,18 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Saffo - Wikipedia

La storia di Palermo fenicia inizia tra il VII e il VI secolo a.C.. Precedentemente l'area era stata un centro commerciale e logistico per la Sicilia nord-occidentale. Acquisita una certa importanza grazie alla sua posizione ma soprattutto ai due fiumi (il Kemonia e il Papireto).