L' utopia del Grande Salento

Abbiamo conservato per te il libro L' utopia del Grande Salento dell'autore Luigino Sergio in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web voluntariadobaleares2014.es in qualsiasi formato a te conveniente!

Voluntariadobaleares2014.es L' utopia del Grande Salento Image
DESCRIZIONE
Lo scopo del volume è quello di ripercorrere - a distanza di tempo - gli anni che a partire dal 2011-12 coinvolsero a vario titolo amministratori locali, politici, cittadini, attraverso la raccolta dell'apparato documentale che il dibattito sulla riforma delle Province aveva prodotto e che è stata la ragione per il rilancio della discussione sul Grande Salento, iniziata a partire dalla metà degli anni '90. Documenti raccolti, nei quali si ritrovano formali provvedimenti amministrativi, articoli di stampa, corrispondenza epistolare, con il fine principale di mettere insieme quanto affermato e scritto sul tema del riordino territoriale e con il fine altresì di non disperdere i contenuti di un dibattito politico che aveva interessato i nostri territori, sviluppatosi talvolta con acume e lungimiranza e talaltra con superficialità; a tratti persino con ilarità e scherno nei confronti di quanti sostenevano le ragioni del Grande Salento. "L'Utopia del Grande Salento" evidenzia che la logica del cambiamento organizzativo è di difficile attecchimento nel nostro Paese, poiché si muove tra due poli: quello della conservazione del vecchio assetto territoriale e quello delle riforme. Con interventi di Teresa Bellanova e Salvatore Capone.

Salento - Puglia - Viaggiareinpuglia.it

Grande successo a Lecce per la presentazione del volume curato da Giuseppe Schiavone sul valore storico, filosofico e politico dell'Utopia. Celebrata la carriera accademica del prof. Cosimo Quarta.
INFORMAZIONE

AUTORE: Luigino Sergio

DATA: 2017

ISBN: 9788898773817

DIMENSIONE: 5,52 MB

SCARICARE LEGGI

L'utopia del Grande Salento - Sergio Luigino, Kurumuny ...

Il Centro è nato nel 1982 come Gruppo di ricerca sull'utopia, nell'ambito del Dipartimento di filosofia; nel 1991 è stato riconosciuto come Centro interdipartimentale.. Suo fondamentale carattere è la comunità di ricerca.Come tale aveva operato già negli anni 70, mentre nell'82 precisò meglio il suo obiettivo concentrandovi tutte le sue forze.