Belli dentro e belli fuori. Il Metodo Franklin®

Scarica l'e-book Belli dentro e belli fuori. Il Metodo Franklin® in formato pdf. L'autore del libro è Eric Franklin. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es Belli dentro e belli fuori. Il Metodo Franklin® Image
DESCRIZIONE
Sapete che per digerire meglio un alimento può bastare immaginarsi di mangiarlo prima di ingerirlo davvero? O che per evitare la decalcificazione delle ossa può essere più utile danzare che assumere latticini? O che quando fate gli addominali state anche praticando un massaggio tonificante ai vostri organi interni? E di certo sapete che un portamento eretto, oltre che bello a vedersi, è buono per la schiena; ma avete mai riflettuto sull' effetto che ha anche su cuore e polmoni? Questo libro ci apre gli occhi su aspetti e meccanismi del nostro corpo che spesso ci faranno esclamare: «Ma davvero?» o «Non ci avevo mai pensato!»; ma, soprattutto, ci insegna ad avvantaggiarci concretamente di questa nuova consapevolezza. Facendoci focalizzare sulle strutture biomeccaniche del nostro corpo, che ci vengono descritte in modo conciso ma accurato, talvolta con l'aiuto di divertenti ed efficaci metafore, diventiamo più consapevoli delle funzioni che vogliamo stimolare e possiamo corroborarle con le immagini mentali. Da ciò nascono ottanta esercizi che abbinano sinergicamente ginnastica e visualizzazione, particolarmente utili per tutti coloro che desiderano sia migliorare rapidamente la propria forma fisica, sia incentivare un percorso di guarigione da una malattia.

Belli Dentro Belli Fuori - Informazioni | Facebook

Belli Dentro E Fuori. 63 likes. Personal Blog
INFORMAZIONE

AUTORE: Eric Franklin

DATA: 2013

ISBN: 9788889382943

DIMENSIONE: 5,63 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Libri Belli Dentro: catalogo Libri di Belli Dentro | Unilibro

«Darei non so che cosa per essere un Colombo letterario, per scoprire un'America Romantica in qualche regione delle Indie Occidentali, del Nordafrica o dell'Oriente dove i comuni cristiani non amano andare!» scriveva Lafcadio Hearn.