Racconti africani

Scarica l'e-book Racconti africani in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es Racconti africani Image
DESCRIZIONE
Lo sfondo a questi undici racconti è il grandioso e lussureggiante paesaggio della Rhodesia, l'attuale Zimbabwe, dove Doris Lessing trascorse l'infanzia e l'adolescenza quando questa regione faceva parte dell'impero britannico. Le vicende si svolgono in anni in cui la questione razziale, non ancora esplosiva, incomincia ad affacciarsi alla coscienza dei figli e dei nipoti dei primi coloni inglesi: emblematico è il racconto intitolato Il vecchio Capo Mshlanga, in cui una ragazza inglese nata e cresciuta sotto "l'antico sole africano" si rende conto, a poco a poco, dell'infondatezza dei pregiudizi dei bianchi e scopre l'insopportabile solitudine alla quale ella stessa è condannata dalla barriera razziale. Vi sono racconti in cui è centrale il dramma dei neri, defraudati dalle terre e costretti ad assistere impotenti alla disgregazione del loro mondo tribale e ve ne sono altri in cui è messa a fuoco l'insicurezza serpeggiante tra i bianchi, soffocati dalla meschinità di un ambiente sociale ghettizzante e conformista. In questa raccolta, che evoca i sintomi di una crisi di coscienza di portata storica, Doris Lessing ha saputo delineare un dramma che, infine, assume un valore universale: "L'Africa ti insegna che l'uomo è una piccola creatura, in mezzo a tante creature, in un grande panorama."

Racconti africani per bambini - Anta Seck - Anobii

Lo sfondo a questi undici racconti, certamente tra i più suggestivi che siano mai stati scritti sull'Africa, è il grandioso e lussureggiante paesaggio della Rhodesia, l'attuale Zimbabwe, dove Doris Lessing trascorse l'infanzia e l'adolescenza quando questa regione faceva parte dell'impero britannico.
INFORMAZIONE

AUTORE: none

DATA: 2001

ISBN: 9788807811791

DIMENSIONE: 9,34 MB

SCARICARE LEGGI

Racconti d'Africa - Fiabe, Favole e Leggende ...

invece, i popoli africani non hanno mai perduto la consapevolezza della importanza di questi animali, che oggi definiamo saprofagi1". La memoria collettiva popolare africana include la coscienza che, se essi non ci fossero, la presenza di carne putrefatta scatenerebbe micidiali pandemie. Da qui, le connotazioni benevole di cui parlavo.