American citizen. G. A. Borgese tra Berkeley e Chicago (1931-52)

Scarica l'e-book American citizen. G. A. Borgese tra Berkeley e Chicago (1931-52) in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es American citizen. G. A. Borgese tra Berkeley e Chicago (1931-52) Image
DESCRIZIONE
Borgese è una delle figure più controverse della storia intellettuale italiana del Novecento. Protagonista ed escluso, celebre ma ignoto, legato ai personaggi più in vista del suo tempo - Papini e Prezzolini, Pirandello e Tozzi, Mussolini e Croce, Salvemini e Toscanini, Mann e Broch -, letterato, scrittore, filosofo, politicamente engagé, è ancora oggi difficile da inquadrare in una categoria critica. Attivo a Firenze nel fermento delle riviste, caporedattore de «Il Mattino», corrispondente dall'estero per «La Stampa» e il «Corriere della Sera», delegato in missioni diplomatiche a cavallo del primo conflitto mondiale, cattedratico germanista, docente di Estetica e animatore di circoli letterari a Roma prima e a Milano poi, nel 1931, sopraffatto da pressioni dirette e indirette del regime, lasciò l'Italia per esprimere il suo acceso antifascismo negli Stati Uniti.

American Citizen. E-book di Ilaria de Seta

Borgese è una delle figure più controverse della storia intellettuale italiana del Novecento. Protagonista ed escluso, celebre ma ignoto, legato ai personaggi più in vista del suo tempo - Papini e Prezzolini, Pirandello e Tozzi, Mussolini e Croce, Salvemini e Toscanini, Mann e Broch -, letterato, scrittore, filosofo, politicamente engagé, è ancora oggi difficile da inquadrare in una ...
INFORMAZIONE

AUTORE: none

DATA: 2017

ISBN: 9788868435134

DIMENSIONE: 7,28 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

American citizen : G. A. Borgese tra Berkeley e Chicago ...

American Citizen. G.A. Borgese tra Berkeley e Chicago (1931-52) di Ilaria de Seta, Donzelli Editore 2017 introduce e presiede Renato Camurri, Università di Verona intervengono, con l'autrice, Marino Biondi, Università di Firenze, e Sandro Gentili, Università di Perugia