Le stanze dell'immaginazione underground

Scarica l'e-book Le stanze dell'immaginazione underground in formato pdf. L'autore del libro è Matteo Ficara. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es Le stanze dell'immaginazione underground Image
DESCRIZIONE
Dopo il libro «Le stanze dell'immaginazione», strumento di risoluzione delle dinamiche interiori, Ficara torna con un nuovo testo, accompagnandoci alla scoperta e all'utilizzo del "piano inferiore" delle Stanze dell'immaginazione, ossia «Le stanze dell'immaginazione underground». Qui il lettore potrà apprendere come individuare e risanare le ferite profonde create dalla distanza tra ciò che effettivamente vive e ciò che la sua parte più profonda sente la spinta a vivere, per ottenere una piena realizzazione delle sue autentiche aspirazioni. Il libro, arricchito da esempi e illustrazioni, presenta il metodo e le istruzioni pratiche per riscoprire l'autentico progetto di vita di ciascuno di noi e ciò che ne ostacola la realizzazione, in una dimensione di "gioco" inteso nel suo significato più profondo: una modalità di scoperta di sé che trascende il piano egoico-razionale, le regole e gli schemi che ci incatenano nel piano della dualità.

Domenica 4 Marzo: "Le Stanze dell'Immaginazione. Underground"

Omaggio - Sogni ed Evoluzione - Libro. Acquista Le Stanze dell'Immaginazione Underground e ricevi in omaggio Sogni ed Evoluzione, il mondo onirico tra Karma e Destino di Paolo Crimaldi (Ed. Spazio Interiore) del valore di € 7,00! Questo libro può aiutare chi desidera esplorare il mondo dei sogni ad aprirsi a una visione olistica ed evolutiva del fenomeno psichico, al fine di rendere il ...
INFORMAZIONE

AUTORE: Matteo Ficara

DATA: 2018

ISBN: 9788894906134

DIMENSIONE: 9,65 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Le Stanze dell'Immaginazione Underground - Matteo Ficara

Le Stanze dell'Immaginazione Underground € €16.00 «Nel piano Underground della tua Anima sono nascosti i segreti delle più profonde ferite, che ogni giorno si fanno più grandi perché a scavarne il solco è la continua "narrazione di se stessi", che ognuno ripete senza fine.