I due Pasolini. «Ragazzi di vita» prima della censura

Abbiamo conservato per te il libro I due Pasolini. «Ragazzi di vita» prima della censura dell'autore Silvia De Laude in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web voluntariadobaleares2014.es in qualsiasi formato a te conveniente!

Voluntariadobaleares2014.es I due Pasolini. «Ragazzi di vita» prima della censura Image
DESCRIZIONE
Il 13 aprile 1955 Pier Paolo Pasolini invia a Livio Garzanti il dattiloscritto di "Ragazzi di vita". Crede di aver chiuso i conti con quel romanzo che aveva tanto faticato a prendere una forma e si riserva di apportare giusto qualche minimo intervento più avanti, in bozze. Non andrà così. In maggio Pasolini scrive a Vittorio Sereni di trovarsi fra le mani «bozze mezze morte, da correggere e da castrare»: Garzanti è stato preso da «scrupoli moralistici», «si è smontato». Troppe parolacce, troppa violenza, troppe situazioni spinte. Troppe bestemmie. Troppe pagine che sembrano fatte apposta per portare dritti in tribunale. È un vero ultimatum: o il romanzo si taglia e si corregge, o non si fa. Questo studio racconta, dopo alcuni necessari antefatti, la storia dei «giorni atroci» dell'autocensura. Con il marchio di Garzanti, e con il titolo Ragazzi di vita, i lettori conosceranno un romanzo che aveva cambiato temperatura, ed era diventato, di fatto, un altro libro.

CasaTeatro: I DUE PASOLINI | Stagione 2018/2019

I due Pasolini. Presentazione del libro "Ragazzi di vita" prima della censura (Carocci 2018) dialoga con l'autrice Silvia De Laude il giornalista Paolo Medeossi . MARTEDI 12 MARZO 2019 - ore 17.30 ingresso libero. condividi su facebook. biglietteria. tel. 0432-248418
INFORMAZIONE

AUTORE: Silvia De Laude

DATA: 2018

ISBN: 9788843086627

DIMENSIONE: 3,95 MB

SCARICARE LEGGI

Silvia De Laude, I due Pasolini. Ragazzi di vita prima ...

Il 13 aprile 1955 Pier Paolo Pasolini invia a Livio Garzanti il dattiloscritto di Ragazzi di vita. Crede di aver chiuso i conti con quel romanzo che aveva tanto faticato a prendere una forma e si riserva di apportare giusto qualche minimo intervento più avanti in bozze. Non andrà così.