Platone e la conoscenza di sé

Scarica l'e-book Platone e la conoscenza di sé in formato pdf. L'autore del libro è Alessandro Biral. Buona lettura su voluntariadobaleares2014.es!

Voluntariadobaleares2014.es Platone e la conoscenza di sé Image
DESCRIZIONE
Un libro singolare, in cui i Dialoghi di Platone non sono considerati come un modo di trasmettere una dottrina o una verità posseduta, ma - a causa della stessa natura del dialogo - come un'interrogazione su di sé che coinvolge l'Autore e non può non coinvolgere i lettori. Ed è proprio il dialogo in quanto tale a essere politico, come mostra Socrate che costringe i suoi concittadini a dare, insieme a lui, ragione della loro vita e del loro operare. Un corpo a corpo dunque con i Dialoghi, in un libro che non è solo su Platone, ma anche con Platone. Esso infatti, a seguito di un lungo tragitto attraverso i concetti della scienza politica moderna, pone, attraverso Platone, il problema di un sapere politico che non sia incentrato sul potere, ma coincida con il prendersi cura di sé. Un lavoro dunque per la storia della filosofia politica, e insieme un esercizio di filosofia che concerne noi stessi e il nostro presente e ci costringe a interrogarci, al di là di ciò che appare ovvio, su cosa sia la politica.

Domande su Platone - Studentville

La conoscenza di sé e del mondo. Le principali caratteristiche dell'opera. Presta grande attenzione alla costruzione della convivenza civile attraverso le scienze umane, ai valori della cittadinanza e all'acquisizione delle relative competenze, in particolare mediante: - Palestre di cittadinanza: percorsi tematici di fine volume focalizzati su argomenti attuali e significativi dal punto di ...
INFORMAZIONE

AUTORE: Alessandro Biral

DATA: 2013

ISBN: 9788820420147

DIMENSIONE: 5,12 MB

SCARICARE LEGGI

Platone - La dottrina della conoscenza riassunto - Studia ...

L'anamnesi come radice della conoscenza La conoscenza per Platone è anamnesi, cioè una forma di ricordo, un riemergere di ciò che esiste da sempre nell'interiorità della nostra anima. Nel Menone Platone si rifà alle dottrine orfico-pitagoriche, seondo le quali l'anima è immortale e rinase più volte