Non temere, Maria...

Leggi il libro Non temere, Maria... PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su voluntariadobaleares2014.es e trova altri libri di Claudio Penna!

Voluntariadobaleares2014.es Non temere, Maria... Image
DESCRIZIONE
È l'anno 784 ab Urbe condita, Maria è sotto la croce di suo figlio. Cerca di capire. Si sforza di capire. Ha accettato qualcosa di inaudito, in un'epoca in cui il ripudio, la lapidazione e addirittura il rogo veniva utilizzato per le donne adultere. Cosa era diventata, adesso lei, per la gente? Come avrebbe accolto il suo giovane sposo, il tèkton Giuseppe, un simile affronto alla sua dignità? L'aspetto umano di questa giovane coppia è al primo posto. Lei "sa" che quel "fagottino" è speciale; crede in cuor suo, a quel messaggero incontrato in un pomeriggio assolato alla fontana, che le ha parlato di "Figlio dell'Altissimo". Ma lei è una donna, è una ragazzina e le domande che si pone, i problemi che incontra sembrano sovrastarla. Ma lei non teme. Si impone di non temere. "Non temere, Maria..." se lo ripeterà spesso come sostegno nei momenti più difficili e incomprensibili. Il romanzo storico ripercorre i rapporti tra i gruppi di Ebrei che vivono nella Palestina di 2000 anni fa e i rapporti con le varie popolazioni che hanno portato gli Ebrei ad essere governati prima da un re straniero, Erode Ascalonita, e poi direttamente dagli stessi Romani che, per l'ultima volta, distruggeranno il grande Tempio di Gerusalemme fatto ricostruire dal re Erode.

Oggi Non temere: Salmo 27,1b » LaParola.it

Questi cookie raccolgono informazioni che vengono utilizzate sia in forma aggregata per aiutarci a capire come viene utilizzato il nostro sito web o quanto sono efficaci le nostre campagne di marketing, o per aiutarci a personalizzare il nostro sito web e l'applicazione per voi al fine di migliorare la vostra esperienza.
INFORMAZIONE

AUTORE: Claudio Penna

DATA: 2020

ISBN: 9788831663373

DIMENSIONE: 1,92 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Non Temere

"NON TEMERE, MARIA" Maria «rimase turbata» non per la visione ma per il messaggio,«e si domandava che senso avesse un tale saluto» (Lc 1,29). Le parole dell'angelo contengono due rivelazioni: concepirà Gesù; e Gesù è il Figlio di Dio.